Dritto: dove mettere la mano non dominante?

Ieri stavo giocando con un ragazzo che aveva il dritto abbastanza contratto, la palla finiva spesso corta a metà campo. Abbiamo fatto una breve video analisi e anche lui ha potuto vedere che spesso colpiva la palla in ritardo, tenendo il braccio sinistro fermo in basso.

Il video che potrai vedere qui sotto potrebbe ESSERTI UTILE per usare al meglio il braccio non dominante ed aumentare l’efficacia del dritto.

Prima di proseguire con l’argomento volevo informarti che abbiamo pubblicato un video per aiutarti a dare maggior profondità al dritto e rovescio. Facendo poca fatica.

Non stiamo parlando di dettagli tecnici difficili da applicare, ma di un aspetto spesso sottovalutato. Ma che fa la differenza.

Per ricevere il video iscriviti alla nostra newsletter. Ti invieremo il link nel messaggio di benvenuto.

Inserisci la tua email qui sotto, torna indietro per continuare a leggere l’articolo e poi ricordati di controllare la tua casella email per confermare l’iscrizione e ricevere tutti i contributi riservati.

VIDEO. In questo video, caricato nel nostro canale YouTube (iscriviti se non l’hai ancora fatto), vedremo alcuni consigli per usare al meglio la mano non dominante nel dritto ed avere un colpo più profondo.

DJOKOVIC e BARTY. Nel video facciamo riferimento al dritto di Novak Djokovic e Ashleigh Barty. In entrambi i casi possiamo notare un’ottimo uso del braccio non dominante (sinistro) durante l’esecuzione del dritto.

Video di Love Tennis
Video di Hammer It Tennis

SERVIZI. Se hai piacere di scoprire i vari servizi che offriamo nel nostro sito giocareatennis.it, clicca sull’immagine qui sotto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *