Qual è il ruolo della mano non dominante?

I giocatori di tennis principianti, che hanno iniziato da poco a giocare, spesso si concentrano troppo sulla mano dominante ossia quella che sorregge la racchetta e poco su quella non dominante ossia quella libera. E’ ovvio che sia così altrimenti si rischierebbe di fare confusione con tutte le cose alle quali bisogna pensare!

Ma se si vuole progredire e migliorare è indispensabile usare al meglio la mano non dominante per avere più controllo ed equilibrio mentre si eseguono i colpi.

Jorge Capestany ha pubblicato nel suo sito un video dove analizza l’uso della mano non dominante nei vari colpi:

Dove va messa la mano non dominante quando si colpisce?

  • nel dritto va posizionata parallela alla linea di fondo campo per aiutare la rotazione del tronco e trovare la distanza laterale;
  • nel rovescio a due mani serve per spingere o dare rotazioni;
  • nel rovescio ad una mano la mano non dominante sorregge la racchetta fino a poco prima dell’impatto;
  • nella volèe sorregge la racchetta per evitare che cada all’indietro;
  • nel servizio serve per lanciare la palla in alto per poi ricadere vicino al corpo.

Nel dritto posizioni la mano dominante davanti a te o di lato? Fammelo sapere!

FrecceROSSEbasso_2601

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.