I bambini fanno casino? Non urlare ed usa i colori!

Il mestiere dell’insegnante scolastico o sportivo è un lavoro complesso perchè richiede una elevata conoscenza della materia e una grande capacità empatica per riuscire a comunicare al meglio il messaggio che si vuole trasmettere ed ottenere i risultati previsti.

Ma se ho dei ragazzi che vogliono solo scatenarsi, tirando palline a caso perchè “è più bello maestro”, che si rincorrono o giocano con la terra rossa perchè vogliono fare questo, come si può creare una situazione di lavoro dove l’ora di tennis rappresenti realmente un momento di crescita ed apprendimento per i ragazzi, nel rispetto delle loro esigenze?

Ognuno ha il suo metodo, io propongo il sistema dei CARTELLINI COLORATI. Un modo per aiutare gli allievi ad essere più consapevoli delle loro azioni e delle relative conseguenze, del loro atteggiamento in campo nei confronti del maestro e dei compagni, rinforzando così i comportamenti positivi.

SCARICA la DISPENSA dei CARTELLINI COLORATI

schermata-2016-10-25-alle-11-59-26

I bambini non sono delle macchine, sono degli esseri umani che hanno caratteristiche fisiche, motorie, comportamentali ed affettive differenti l’uno dall’altro quindi affinché gli allievi possano apprendere al meglio è necessario creare un ambiente idoneo che rispetti le loro esigenze.

La maggior parte degli insegnanti sportivi però, insegnano a bambini e ragazzi che vedono 1 volta la settimana o 2-3 volte la settimana nella migliore delle ipotesi per un’ora o un’ora e mezza a lezione e quasi tutti gli allievi arrivano al campo da tennis dopo essere stati seduti a scuola per 5-6 ore. A questa situazione si aggiunge il fatto che i ragazzi hanno l’ansia e la frustrazione delle verifiche e delle interrogazioni, l’obbligo di fare i compiti a casa e alla fine la lezione di tennis, o di altri sport, rappresenta l’ora d’aria nella quale sfogarsi, correre e muoversi. Come biasimarli, succede così anche per gli adulti che praticano sport dopo una giornata di lavoro!

Quindi il campo da tennis deve essere un parco giochi? Assolutamente no, deve rimanere il luogo dove insegnare ai ragazzi lo sport del tennis e i genitori pagano dei soldi per questo.

SCARICA la DISPENSA dei CARTELLINI COLORATI

 

E tu che metodo utilizzi quando hai un gruppo “rumoroso”? Fammelo sapere, scrivilo qui sotto!

FrecceROSSEbasso_2601

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.