Sorprendi l’avversario con la palla corta

Immaginate la situazione: state costruendo il punto da fondo campo, spingendo con il dritto e buttando l’avversario fuori dal campo. Vi arriva una palla lenta a metà campo, cosa fate? Chiudete il punto con un winner veloce e profondo?

Generalmente la risposta è sì, ma avete mai pensato alla palla corta? 

Nel corso degli ultimi anni i giocatori professionisti, Roger Federer fra tutti, stanno riscoprendo questo colpo per sorprendere l’avversario dopo un lungo scambio da fondo campo in cui ci si aspetta di ricevere sempre palle lunghe e profonde.

Brady di Daily Tennis Lesson ha pubblicato un video nel suo canale You Tube dove da qualche suggerimento su come nascondere la palla corta e quando giocarla affinché sia efficace:

Ciao sono Brady di Daily Tennis Lessons e oggi andremo a vedere come gestire le palle lente in maniera tale che il nostro avversario non riesca a vincere il punto.

Se ci arriva una palla lenta a metà campo generalmente giochiamo un dritto offensivo da attacco per spingere l’avversario fuori dal campo, ma avere un’arma in più ci permetterà di essere imprevedibili: la palla corta.

Palla corta.Se l’avversario si trova ben oltre la linea di fondo campo e ci rimanda una palla lenta si aspetterà un winner veloce e profondo, ma possiamo sorprenderlo giocando una palla corta. Per eseguirla in maniera ottimale dobbiamo prepararci come se dovessimo colpire la palla di dritto ma all’ultimo si cambia impugnatura, la giriamo sulla continental ed eseguiamo la palla corta.

Roger Federer. Per molti anni Federer spingeva i suoi avversari oltre la linea di fondo campo ma a partire dal 2009 ha iniziato a giocare qualche palla corta sorprendendoli e vincendo il punto.

Variazione. Il mio consiglio è di continuare a costruire il punto come avete sempre fatto spingendo da fondo campo, con palline cariche di top-spin e ogni tanto sorprendetelo con una palla corta.

Anche voi sorprendete il vostro avversario con qualche palla corta?

Scrivetelo qui sotto e ne discuteremo assieme!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.