Dritto e rovescio: quando devo iniziare ad accelerare?

I giocatori amatoriali tendono a fare molta fatica quando colpiscono una pallina. Spesso succede perché al momento dell’impatto il giocatore accelera la racchetta e la porta subito vicino al corpo e questo crea tensione nel movimento e scarso controllo della pallina.

Molti di voi diranno che quando osservano i giocatori professionisti eseguire un dritto o un rovescio, la fase di preparazione è molto lenta mentre al momento dell’impatto la racchetta viaggia velocissima. Ed è proprio qui il problema, quando e come bisogna iniziare ad accelerare?

Tomaz Mencinger di Feel Tennis Instruction ha illustrato questo concetto con un video pubblicato recentemente nel suo canale YouTube dove indica quando eseguire la fase di accelerazione del colpo, sia nel dritto che nel rovescio.

 

ACCELERAZIONE: Quando viene terminata la fase di preparazione quindi con le spalle girate e la racchetta indietro, quello è il momento nel quale si deve accelerare ruotando il busto verso avanti e portando la racchetta verso il punto d’impatto.

MANTENIMENTO: poco prima dell’impatto e per tutta la durata del movimento finale, la racchetta deve mantenere la stessa velocità, non deve né accelerare ulteriormente né decelerare. In questa maniera il colpo sarò giocato in decontrazione, fluido, senza blocchi o “frustate”.

 

Anche tu tendi ad accelerare troppo tardi la racchetta?

Scrivilo nei commenti qui sotto e ne discuteremo assieme!

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.