Da che zona del campo colpisci la volèe?

Molti tennisti non vanno mai a rete perché non sanno giocare la volèe.

E’ vero, per andare a rete bisogna sapere giocare al volo, ma il tipo di volèe che noi giochiamo dipende da come abbiamo fatto l’attacco, dalla posizione nella quale colpiamo la pallina e da come l’ha colpita il nostro avversario.

Non tutte le zone del campo sono le stesse, in alcune il colpo al volo è efficace mentre in altre meno. In certe fasce posso giocare una volèe di approccio mentre in altre una volèe di chiusura.

Quali sono le zone dove si colpisce la volèe?

Come puoi vedere nell’immagine qui sotto, ci sono 3 zone dove è possibile giocare la volèe:

  • ROSSA: al centro del campo. Da questa posizione posso solo giocare delle volèe di approccio, lunghe. Se volessi giocare una volèe corta dovrei avere molta sensibilità e timing sulla palla.
  • GIALLA: poco oltre la metà campo. Da qui posso giocare delle volèe sia lunghe a fondo campo che corte a metà campo. Potrò costringere il mio avversario a spostarsi in avanti e se mi tirerà una palla alta potrò schiacciarla e chiudere il punto. Se invece la pallina mi arriverà bassa dovrò giocare lungo, in approccio.
  • VERDE: vicino a rete. Questa è la posizione più facile dove giocare la volèe perché posso chiuderla vicino a rete oppure giocarla angolata, facendo in modo che la palla esca verso l’esterno dopo il rimbalzo.

Di questo aspetto ne ha parlato anche Gregg Le Sueur di Online Tennis Instruction nel suo canale YouTube. Ti consiglio di darci un’occhiata.

Come si fa a colpire bene una volèe?

Se hai preso delle lezioni di tennis qualche anno fa sicuramente avrai sentito dire dal maestro “colpisci la pallina e vai avanti con il piede opposto”. Significa che se colpisco la volèe di dritto poi devo avanzare con il piede sinistro (ammesso che tu sia destrimane) per trasferire il peso del corpo sulla pallina.

Questa frase è corretta ma ci vuole una premessa.

Prima bisogna cercare la palla con qualche passo, caricare il peso del corpo sulla gamba esterna (destra) e dopo l’impatto avanzare col piede sinistro e poi magari anche col destro. Come se fosse una camminata, non devo bloccarmi dopo la ricerca di palla.

Sempre Gregg Le Sueur e Nadim hanno analizzato questo aspetto nel video che trovi qui sotto. Guardalo fino alla fine perché verranno messe a confronto due volèe. Una colpita in maniera corretta e l’altra no.

I fratelli Mike e Bob Bryan sono indubbiamente una delle coppie di doppio più forti nel circuito. Sfido ad affermare che non sappiano giocare le volèe!

Allora, ti consiglio di guardare questo video amatoriale dove puoi vedere i due gemelli provare qualche esercizio. Potrai notare come sia impossibile chiudere la volèe da metà campo mentre è più semplice vicino a rete.

Questi esercizi non sono riservati ai professionisti, prova anche tu a farli con i tuoi compagni. Ovviamente a velocità più bassa cercando sempre la regolarità.

La cosa importante è allenare la transizione a rete partendo da 3/4 campo e poi avanzando. La prima volèe viene giocata spesso a metà campo e non attaccati a rete. Se alleni la volèe solo vicino a rete e non più indietro, ogni volta che farai l’attacco avrai un’alta percentuale di errore.

 

E tu come giochi i colpi al volo? Commenta l’articolo qui sotto oppure scrivi a info@giocareatennis.it end discuteremo assieme!

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.