Rovescio: alza il gomito per creare spazio

Il rovescio ad una mano è un colpo fantastico, ne abbiamo parlato tante altre volte.

Ma ogni elemento deve essere perfetto perché, a differenza del dritto, se colpiamo la palla leggermente alta o un pochino indietro è difficile gestirla.

L’altro giorno un’appassionato tennista mi ha chiesto come fare per riuscire a colpire la palla di lato, evitando di correrle addosso e impattarla troppo vicina al corpo. La questione riguarda molti giocatori e di solito colpiamo la palla troppo vicina perché ci prepariamo male.

In questo video, pubblicato nel nostro canale YouTube (iscriviti se non lo hai ancora fatto), propongo un esercizio per migliorare la distanza dalla pallina e la discesa della racchetta per darle un po’ di rotazione in top-spin.

Per eseguire una buona preparazione nel rovescio ad 1 una mano è necessario:

  • ruotare le spalle tenendo il gomito alto del braccio non dominante
  • spostarsi di lato alla palla
  • far cadere la racchetta per poi impattare la palla all’altezza della vita e leggermente di lato, col braccio disteso

Se hai qualche minuto guardati questi rovesci di Roger Federer. Lui tiene il gomito sinistro basso ma è da notare la mano sinistra che è più alta rispetto alla mano destra e quindi facilita la discesa della racchetta sotto la palla e permette di avere maggior distanza laterale.

Stan Wawrinka invece tiene il gomito più alto ma il risultato è lo stesso:

E tu come giochi il rovescio ad una mano? Fammelo sapere:

  • commentando il video qui sotto
  • commentando il video nel nostro canale YouTube
  • inviandomi un video del tuo rovescio a info@giocareatennis.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.