Servi col braccino?

Tutti abbiamo provato la sensazione del “braccino”.

Sei sul 40-30, ti prendi la palla per servire, fai due o tre rimbalzi a terra ma senti un brivido che ti passa dai piedi fino ad arrivare al braccio. Le gambe diventano rigide e la racchetta sembra pesare 10 kg. Provi a lanciare la palla per servire, dentro di te dici “tienila dentro, tirala piano, gioca in sicurezza, non fare doppio fallo” e tac, la palla finisce a rete.

Ma come possiamo cambiare quello stato di contrattura perenne?

Prima di proseguire con l’argomento ti consiglio di cliccare sul link qui sotto e iscriverti alla newsletter per rimanere aggiornato sui contributi che pubblichiamo e per vedere, tra le altre cose, la rubrica settimanale TOP 5 Video con i migliori 5 video pubblicati da altri insegnanti.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è newsletter.png

In questo video, caricato nel nostro canale YouTube (iscriviti se non l’hai ancora fatto), propongo un esercizio che può essere fatto soprattutto in partita nel momento in cui ci accorgiamo di servire contratti.

Se il servizio è il tuo colpo più debole, con il quale commetti molti doppi falli e nei punti decisivi ti viene proprio il braccino, allora clicca sull’immagine qui sotto.

Ho realizzato un video dove mostro 4 esercizi che possono essere fatti da soli per trovare o migliorare il ritmo nel servizio.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 07012020_4ex-copertina-1024x576.png

VIDEO ANALISI

Se vuoi inviarmi un tuo video mentre giochi il servizio, il dritto il rovescio o la volèe, sarò ben lieto di darci un’occhiata.

Se invece hai piacere di ricevere una video analisi del tuo colpo, con dei consigli personalizzati, allora clicca sull’immagine qui sotto!

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è videoanalisi_copertina.png

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.