Dritto e rovescio, meglio frontale o affiancato?

ERRORE COMUNE. Spesso nei circoli di tennis si discute se sia meglio giocare il dritto nella versione “moderna” stando frontali oppure nella versione “classica” affiancati. Ovviamente non c’è un modo corretto o sbagliato di giocare la palla ma un modo più adatto e meno adatto in funzione della palla in arrivo, di come noi arriviamo all’impatto e di dove vogliamo tirarla. E come.

Qual è la posizione ideale per giocare il dritto e rovescio?

Prima di proseguire con l’argomento ti consiglio di iscriverti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sui contributi che pubblichiamo e per vedere, tra le altre cose, la rubrica settimanale TOP 5 Video con i migliori 5 video pubblicati da altri insegnanti.

Inserisci la tua email qui sotto, torna indietro per continuare a leggere l’articolo e poi ricordati di controllare la tua casella email per confermare l’iscrizione e ricevere tutti i contributi riservati.

VIDEO. In questo video, caricato nel nostro canale YouTube (iscriviti se non l’hai ancora fatto) mostro le analogie e le differenze dei due modi di arrivare sulla palla, in maniera tale da sentire qual è il modo più adatto in funzione di quello che vogliamo fare.

Rublev, Nadal, Federer, Djokovic e Panatta. Nel video faccio riferimento ad alcuni filmati che si possono trovare in rete dove possiamo vedere i modi differenti di arrivare sulla palla in base ai vari parametri. abbiamo scelto Andrey Rublev, Rafael Nadal, Roger Federer, Novak Djokovic e Adriano Panatta.

In tutti i filmati possiamo osservare che non c’è un unico modo di arrivare sulla palla, neanche da parte di Panatta.

Video di Love Tennis
Video di Tennis TV
Video di Tennis Academy101
Video di Essential Tennis
Video di Juanpradoteniscom

SERVIZI. Se hai piacere di scoprire i vari servizi che offriamo nel nostro sito giocareatennis.it, clicca sull’immagine qui sotto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *