Meglio tanti o pochi passi per preparare il colpo?

Per preparare il colpo è meglio fare tanti piccoli passi o pochi ma grandi?

I giocatori discutono spesso su questo aspetto, alcuni maestri sottolineano il fatto di fare piccoli passi per posizionarsi al meglio mentre gli agonisti difendono la tesi del “poco è meglio” ma alla fine ci si trova tutti d’accordo sulla risposta: dipende.

Tomaz Mencinger di FeelTennis.net ha pubblicato nel suo canale YouTube un video molto interessante dove analizza le varie situazioni nelle quali è meglio usare pochi passi e quelle nelle quali si possono fare più passi e verrà analizzato il movimento dei piedi di Roger Federer. Non dimenticare, pensa solo a trovare la distanza ideale per colpire ed i piedi faranno il resto!

Qui sotto troverai il contenuto del video tradotto in italiano. Non è una traduzione parola per parola ma sugli elementi importanti:

Ciao sono Tomaz di Feel Tennis.

Dovresti fare tanti piccoli passi quando prepari il colpo o dovresti farne solamente uno grande ma efficiente? Dovresti sempre giocare in posizione affiancata o anche in posizione moderna in open stance? Dovresti allungare la racchetta dopo l’impatto o fare un movimento breve? Dovresti colpire sempre dal basso verso l’alto o va bene anche dall’alto verso il basso? Sei confuso?

Questo video è il primo della serie chiamata “dipende” dove analizzerò queste differenze.

La prima cosa che andremo ad analizzare è l’idea che bisogna fare tanti piccoli passi prima di colpire la pallina. E’ un buon suggerimento ma applicabile solo nelle situazioni in cui hai molto tempo per prepararti ma se hai poco tempo, impiegheresti molto a fare tanti passi quindi colpiresti la pallina in ritardo. E’ importante che tu non segua questa idea in maniera troppo rigida ma è necessario sapere quando usarla.

Ti farò vedere alcune situazioni differenti dove osserveremo il numero di passi. Palleggerò con un amico e offuscherò la parte superiore del mio corpo affinché tu possa concentrarti sui piedi.

  • Nella prima situazione la pallina mi arriva centrale e io faccio 2-3 passi di posizionamento prima di colpirla e la maggior parte dei giocatori fanno così.
  • Nella seconda situazione cerco di fare tanti piccoli passi di ricerca ma la pallina mi arriva sempre centrale e la domanda che mi pongo è “perché devo fare così tanti passi se la pallina mi arriva vicina?”.  Spesso accade che concentrandosi troppo sul fare tanti passi ci si dimentichi di pensare a dove tirare la pallina e quindi si commettono errori.
  • Nella terza situazione mostro quando usare tanti piccoli passi in maniera efficace. Quando la palla mi arriva lenta e a metà campo ho il tempo per posizionarmi al meglio per giocare un colpo vincente: in questo caso penserò a posizionarmi bene per colpire con potenza e controllo e non a fare tanti passi.

Guardiamo ora il gioco di gambe di Roger Federer. Lui utilizza spesso 2-3 passi per posizionarsi e colpire la pallina, sia di dritto che di rovescio. Erroneamente si pensa che Federer faccia tanti passi per prepararsi al colpo, in realtà ne fa 2-3 prima di impattare la palla e 3-4 di recupero per tornare al centro prima di ri-prepararsi al colpo successivo. Generalmente il tempo che passa tra lo spillo-step e l’impatto è di 1 secondo, 1 secondo e mezzo, quindi deve necessariamente fare pochi passi e anche veloci per posizionarsi al meglio. L’unico momento in cui fa tanti passi è quando deve colpire una pallina corta e lenta che deve essere attaccata e quindi ha il tempo per posizionarsi al meglio.

Per concludere è meglio fare tanti piccoli passi o pochi ma grandi? La risposta è dipende.

Se hai tempo per posizionarti effettuare tanti piccoli passi ti permette di trovare la distanza ideale dalla palla colpendo con forza e controllo. Se invece non hai tempo fai pochi passi per posizionarti al meglio.

Un ultimo suggerimento: pensa a trovare la distanza ideale per colpire ed i piedi faranno il resto.”

Anche tu pensi spesso a fare tanti passi prima di colpire la pallina? Scrivilo qui sotto e ne discuteremo assieme!

FrecceROSSEbasso_2601

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.