L’avversario è un pallettaro? Porta pazienza e cogli l’occasione giusta

Giocare contro i pallettari, quei giocatori che tirano la palla 4 metri sopra la rete e ricade nel terreno lenta e senza peso, è sicuramente poco piacevole ed è una situazione che mette a dura prova la pazienza di tutti. Visto che dobbiamo fare il nostro gioco iniziamo a bombardarlo con colpi veloci e con rotazione in top-spin ma il risultato non cambia, l’avversario rimanda la pallina al di qua della rete e noi, dopo qualche scambio, sbagliamo!

Jeff Salzestein di Tennis Evolution ha pubblicato nel suo canale YouTube un video dove suggerisce come giocare in maniera efficace contro i tennisti da “campanile”.

Provate ad utilizzare questi espedienti:

  • avere pazienza e giocare alto e lento, magari sul rovescio avversario;
  • quando la pallina rimbalza corta avanzare a rete;
  • se la palla è alta e lenta usare il dritto al volo.

Qui sotto troverete il contenuto del video tradotto in italiano. Non è una traduzione parola per parola ma sugli elementi importanti:

“Sei impaziente quando giochi contro un “palettaro”? Allora, come dicono i Guns and Roses, “a volte devi avere un po’ di pazienza”.

Ciao sono Jeff Salzenstein fondatore di Tennis Evolution e oggi vi darò qualche suggerimento per giocare contro i tennisti noiosi che giocano alto e lento.

In questo video potete vedere che Simon sta giocando come il suo avversario, alto e senza rotazione, ma quando gli capita la pallina buona va all’attacco e vince il punto. Quello che desidero che capiate da questo video è il fatto di giocare alto e lento al centro del campo o meglio ancora sul rovescio avversario senza dare ritmo all’avversario. I giocatori “palettari” amano il il ritmo perché si appoggiano ma se non gli date ritmo forse commetteranno degli errori e voi dovete trarne vantaggio.

Giocare sempre nella stessa maniera tirando forte non è sempre la strategia migliore. Cercate di essere pazienti, fino a quando arriverà una pallina alta e lenta a metà campo da colpire al volo oppure corta da attaccare e scendere a rete.”

Anche tu hai difficoltà a giocare con i “palettari”? Scrivilo qui sotto e ne discuteremo assieme!

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.