Attacco: muoviti verso la rete facendo un salto

Siete a fondo campo e vi state costruendo il punto facendo spostare l’avversario, lo avete messo in difficoltà e lui vi rimanda una pallina lenta e corta che rimbalza nella vostra metà campo. Voi dite è fatta, lo attacco, scendo a rete e gioco una volèe vincente. Ma il vostro attacco, dritto o rovescio giocato a rimbalzo, si affossa sotto rete e perdete il punto.

Quante volte ci siamo trovati in questa situazione? Moltissime. Ma ad ogni problema c’è un rimedio.

Ean Meyer, di Online Tennis Instruction ha pubblicato nel suo canale YouTube un video dove indica come effettuare una buona transizione verso rete partendo da fondo campo.

Il segreto per giocare un buon attacco è:

  • Front foot up: effettuare un salto verso avanti durante l’impatto;
  • Struttura della volèe: prima di giocare la volèe tenere gomiti rivolti verso avanti e testa della racchetta alta.

 

Qui sotto troverete il contenuto del video tradotto in italiano. Non è una traduzione parola per parola ma sugli elementi importanti:

“E’ arrivato il momento di muoversi da fondo campo verso rete e ho trovato che questa situazione crea molta difficoltà a tanti giocatori.

Generalmente si colpisce la pallina e poi si corre a rete il più velocemente possibile per giocare la volèe ma la fase di attacco deve essere efficace ed efficiente e non veloce perché più veloce ci muoviamo verso la rete più reattivi dobbiamo essere, quindi rischiamo di perdere il controllo della situazione.

Ci sono due suggerimenti che voglio darvi oggi:

Front foot up: muoversi attorno alla pallina e al momento dell’impatto fare un piccolo salto con la gamba sinistra per poi continuare lo spostamento in avanti. Così facendo il colpo non è giocato in maniera statica, stando fermi con i piedi, ma in maniera dinamica.

Struttura della volèe: dopo aver colpito la palla d’attacco devo avanzare verso rete, effettuare lo split-step e mettermi in posizione per giocare la volèe tenendo i gomiti davanti al corpo e la testa della racchetta alta per dare struttura al colpo che andrò a giocare. “

 

E voi come giocate l’attacco? Siete in grado di giocarlo in maniera dinamica o preferite colpire la palla in modo più statico?

Scrivetelo qui sotto e ne discuteremo assieme!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.