Doppio: vinci senza colpire la pallina

Il doppio è diverso dal singolo, logico. Ma perché? Perché si gioca in 4 persone, perché il campo è più grande ma gli spazi dove tirare in sicurezza più ridotti e soprattutto perché chi non colpisce la pallina deve muoversi.

I giocatori di livello medio basso tendono a giocare il doppio come se fosse un singolo, quindi il giocatore che si trova a rete rimane fermo in attesa che la palla gli arrivi addosso. Invece il doppio lo si gioca in coppia e quando non colpiamo la pallina dobbiamo muoverci per attaccare o difendere assieme al nostro partner, come un team. Ma come come ci si muove a rete?

I ragazzi di Essential Tennis hanno pubblicato un video molto interessante nel loro canale YouTube dove spiegano come muoversi orizzontalmente e verticalmente. Guardate il video e cambierete modo di giocare il doppio!

I movimenti che deve fare l’uomo a rete sono essenzialmente 2, orizzontalmente e verticalmente.

  • Movimento orizzontale: spostarsi a destra e a sinistra coprendo le zone del campo dove gli avversari tireranno la pallina con più probabilità: in corridoio o al centro del campo.

Esercizio: i 4 giocatori si posizionano dentro la metà campo, una coppia tira la pallina solamente in corridoio lungo linea mentre l’altra tirerà solamente in diagonale. La cosa importante è che i giocatori che non colpiscono la pallina si muovano verso il proprio compagno coprendo il centro del campo.

  • Movimento verticale: quando il giocatore a fondo campo, difensore, sta per colpire la pallina l’avversario che si trova a rete deve avanzare per attaccare. Il compagno del difensore invece deve indietreggiare fino a metà campo per chiudere la porzione di campo dove l’attaccante metterà la pallina con maggior probabilità.

Esercizio: 2 giocatori palleggiano in diagonale, gli altri due si muovono a rete in verticale, avanti e indietro scegliendo lo spostamento in base al tipo di pallina che arriva.

Dove posizionarsi a rete: dipende dalla velocità dello scambio. L’obiettivo è rimanere sempre in equilibrio quindi al massimo 3-4 passi in avanti e indietro rispetto al centro del box di servizio, non deve essere una corsa.

Quando spostarsi indietro: quando vedo che il mio avversario a fondo campo gioca un colpo in diagonale che non riesco a colpire, inizio ad indietreggiare e osservo i movimenti del mio avversario che si trova a rete, non il mio partner. Se l’avversario si muove per intervenire rimarrò in posizione cercando di intercettare la sua pallina, mentre se rimarrà fermo significa che il mio partner avrà giocato una palla profonda e potrò avanzare verso rete.

E tu come giochi il doppio? Riesci a muoverti bene senza colpire la pallina?

Scrivilo qui sotto nei commenti e ne discuteremo assieme!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.