Split-step e flow split, due passi indispensabili

Se sei un giocatore di livello intermedio o agonista sicuramente avrai sentito parlare di split-step, quel saltino che si fa quando l’avversario sta per colpire la pallina e che ti permette di atterrare ed essere reattivo nello spostamento verso la pallina. Ne abbiamo parlato in tanti articoli.

Ma c’è una progressione per imparare ad effettuare lo split-step nel momento giusto? E poi, i professionisti lo fanno anche loro oppure utilizzano una tecnica più evoluta?

Ean Meyer di Online Tennis Instruction ha pubblicato un video nel suo canale YouTube dove illustra 2 progressioni per imparare lo split-step ed il flow split-step usato dai professionisti.

SPLIT-STEP La progressione per impararlo prevede 3 step nei quali l’atleta parte sopra una pedana:

  • quando il maestro dice “PALLA” l’atleta deve fare un saltino in avanti atterrando sulle punte e non sui talloni;
  • quando il maestro dice “PALLA” e alza una pallina, l’atleta deve fare un saltino in avanti atterrando sulle punte e non sui talloni;
  • quando il maestro dice “PALLA” e colpisce la pallina con la racchetta, l’atleta deve fare un saltino in avanti atterrando sulle punte e non sui talloni.

FLOW SPLIT-STEP E’ uno split-step avanzato dove l’atleta capisce dove arriverà la pallina, atterra su un piede, ruota l’altra gamba e appoggia il piede verso la direzione della pallina. E’ una tecnica evoluta ma che può essere allenata con una progressione fatta da 3 step:

  • l’allievo parte sopra la pedana, esegue uno split-step ma atterra su un piede e con l’altro si sposta verso la direzione indicata dal maestro;
  • l’allievo parte dietro la pedana, appoggia un piede sulla pedana, salta, atterra davanti la pedana con lo stesso piede e poi si sposta dall’altra parte con l’altro piede.
  • come sopra ma senza pedana.

E tu come effettui lo spilt-step? Scrivilo nei commenti e ne discuteremo assieme!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.