Allenati seguendo il RITMO giusto

Non trovo il ritmo. Il ritmo del mio avversario è troppo alto. Devo trovare il mio ritmo di gioco.

Quante volte avrai sentito parlare di ritmo di gioco e quante ne hai discusso tu stesso. Il tennis è definito come uno sport di situazione perché ogni pallina è diversa dalle altre: può arrivare alta o bassa, veloce o lenta, centrale o laterale, piatta o con rotazione. Questa complessità obbliga ogni tennista ad essere sempre pronto e reattivo perché non sai mai dove e come l’avversario ti tirerà la palla.

Ma come fare per orientarsi e cercare di colpire le palline indipendentemente da come arrivano?

Ecco che ti può aiutare il ritmo di gioco. Quella capacità tecnico-tattica che fa sì che tu riesca a colpire la pallina con una certa regolarità. Di ritmo di gioco ne avevamo parlato anche in un post precedente assieme a Tiziano de Tommaso di Tennis Winner Game ma oggi desidero approfondirlo per aiutarti a trovare il ritmo di gioco ideale in qualsiasi situazione.

Gianluca Carbone di A.S.D. Tennis Treviso Carbone Tennis Academy ha pubblicato nel suo canale YouTube un video andato in onda anche su Super Tennis dove parla del ritmo di gioco. Gianluca, che ha da poco pubblicato il libro Il gioco della Consapevolezza,  illustra una progressione didattica per allenare il ritmo di gioco utilizzando un metronomo.

Come fare per giocare contro avversari che cambiano sempre ritmo alternando palline alte a palle più basse, palline lente a palle più veloci? Non ci possiamo basare sul ritmo di gioco precedente. Dopo ogni pallina dobbiamo cancellare quello che è stato e prepararci ad affrontare un nuovo ritmo. In questo video Gianluca mostra come allenare il ritmo in fase di palleggio utilizzando sempre un metronomo.

 

L’allenamento con il metronomo è quindi un valido modo per imparare a giocare a ritmi differenti, per poi riuscire ad accelerare o rallentare il gioco a seconda delle esigenze del match. Giocare le palline sempre alla stessa velocità e alla stessa altezza va benissimo per imparare la regolarità di gioco, ma durante una partita si rischia di far diventare regolare il nostro avversario e quindi, scambio dopo scambio, di fargli giocare delle palline comode che già è un grado di gestire.

Cambiare il ritmo variando velocità, altezza e rotazione di palla è un valido strumento per spezzare il gioco all’avversario e costringerlo a giocare palle che non è abituato a colpire. Risultato? Qualche possibilità in più, per te, di vincere il punto!

 

2 Comments

  1. Francesca 12 Marzo 2018
  2. Marco Magro 12 Marzo 2018

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.