Lungo linea e incrociato, qual è la differenza?

Come faccio a tirare la palla in lungo linea piuttosto che incrociato?

Questa domanda me la pongono molti allievi principianti che dopo aver lavorato sulla profondità del colpo iniziano ad inserire la direzione. Ossia, dopo aver imparato a tirare la pallina lunga oltre la metà campo, desiderano anche far spostare l’avversario. Per far muovere l’avversario bisogna giocare la palla principalmente in due direzioni differenti: lungo linea oppure incrociato. Dritto davanti a me oppure in diagonale. Se io ed il mio avversario siamo giocatori destrimani, il mio dritto in diagonale finirà verso il suo dritto mentre il mio dritto lungo linea finirà verso il suo rovescio.

Fatta questa doverosa precisazione bisogna capire come direzionale la pallina in lungo linea oppure in incrociato.

La direzione alla pallina gliela fornisco con la giusta combinazione tra movimento della racchetta e spinta delle gambe. Tradotto in termini pratici significa che devo trovare un buon equilibrio tra punto d’impatto della pallina, movimento del braccio e posizione dei piedi.

Brady di Daily Tennis Lesson ha pubblicato nel suo canale YouTube un video molto interessante dove illustra la differenza tra un dritto incrociato ed un dritto lungo linea. Anche se è in lingua inglese ti assicuro che è di facile comprensione:

Per quando riguarda il punto d’impatto la differenza è:

  • nel lungo linea l’impatto è leggermente più arretrato rispetto al dritto in diagonale, ma sempre davanti al piede anteriore.
  • nell’incrociato la palla viene colpita un più avanti rispetto al lungo linea.

Se osserviamo il movimento della racchetta le differenze sono queste:

  • nel lungo linea stendo il braccio/racchetta verso avanti per dare profondità.
  • nell’incrociato, visto che colpisco la palla più avanti, ruoterò il busto e il braccio/racchetta verso sinistra.

Ma i piedi come vanno messi?

  • nel lungo linea è preferibile posizionarsi in square stance, quindi con il piede sinistro più avanti rispetto al piede destro, per facilitare il trasferimento del peso del corpo da dietro verso avanti.
  • nella diagonale è preferibile mettersi in semi-open stance, quindi con il piede sinistro quasi in linea con il destro per facilitare la rotazione del busto e il trasferimento del peso del corpo in diagonale.

Hai qualche minuto libero? Qui sotto puoi gustarti i 20 migliori dritti lungo linea di Roger Federer in questo video pubblicato da FedExpressRF:

 

E tu hai difficoltà a giocare il dritto lungo linea piuttosto che in diagonale?

Scrivilo sui sotto nei commenti oppure all’indirizzo info@giocareatennis.it e ne discuteremo assieme!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.