8 marzo: The Volley Challenge

8 marzo 2018, auguri a tutte le donne!

Lo so, molti maschi e molte donne diranno che è la festa della donna tutti i giorni. Come bisogna essere buoni sempre e non solo nel periodo di Natale.

Ma avere una giornata nella quale fermarsi a pensare e riflettere un pochino in più, non è male. Pensare a quanto le donne fanno ogni giorno e a quando poco vengono valorizzate. Qualcuno parla di opportunità lavorative, di stipendio equiparato a quello dei maschi e va benissimo. A me piace parlare anche di un sorriso e di un grazie per tutto quello che le nostre nonne, mamme, fidanzate, mogli o figlie fanno per noi maschi e che diamo per scontato.

Entriamo nel nostro mondo, quello del tennis. Quante donne ci sono che giocano a tennis?

Poche, pochissime rispetto ai maschi. Purtroppo non ho sotto mano i numeri dei tesserati F.I.T. divisi tra maschi e femmine ma penso proprio che i maschi superino di gran lunga le ragazze. In Italia, al 1° gennaio 2017, vivevano 29.445.741 maschi e 31.143.704 femmine. Quindi ci sono 1 milione e 600 mila donne in più rispetto ai maschi. Ma quante riescono a ritagliarsi del tempo per fare attività sportiva?

Oggi, in occasione della festa internazionale della donna, è stato organizzato un evento online dal nome “The volley Challenge” che aveva come obiettivo finale coinvolgere più ragazze possibile nella pratica del tennis. Emma Doyle, relatrice di fama internazionale che avevamo intervistato qualche tempo fa, è stata una delle promotrici dell’evento le cui regole erano molto semplici. Raggruppare più ragazze possibile e farle palleggiare di volèe a distanze variabili. Si potevano usare le racchette o le mani, le palline da tennis, i palloni o i palloncini. Poi, chi voleva aumentare il grado di interazione e divertimento delle ragazze, poteva partecipare alla Volley Dance, una “danza” della volèe.

Se desideri vedere tutti i video che sono stati realizzati per questo evento, cerca su Facebook o Twitter l’hashtag #volleychallenge, #pressforprogress, #volleydance.

Nel nostro piccolo lo abbiamo fatto anche noi, con alcune nostre piccole allieve. Il risultato? Tanto divertimento e soprattutto tanta voglia di ritornare sul campo da tennis e giocare!

Ma cosa potresti fare tu per valorizzare le donne e coinvolgerle di più nella pratica sportiva?

  • portale con te a fare sport! Magari tennis, così possono essere inserite in un gruppo di ragazze con le quali poter iniziare a giocare.
  • se sei un maestro cerca di organizzare qualsiasi attività sportiva e non: gruppi, sessioni di allenamento, mini tornei, mini gare di palleggio o di velocità del servizio, cene, aperitivi, ecc…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.